involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

martedì 18 gennaio 2011

Hariri: un documento audio mostra la realizzazione di dichiarazioni false


VIDEOLa stazione televisiva indipendente libanese NewTV in onda Sabato 15 gennaio una registrazione audio di una riunione segreta tenutasi nel 2005 a Marbella (Spagna).Tra i partecipanti (da sinistra a destra sul fotomontaggio utilizzato per illustrare l'audio): Saad al-Hariri (figlio dell'ex primo ministro assassinato), Mohammed Zuhair as-Siddiq (il principale testimone falso), il Commissario Gerhard Lehman (n. 2 della Commissione d'inchiesta dell'Onu) e Wissam al-Hassan (braccio destro di Saad Hariri e capo dei servizi segreti). Durante l'incontro, i congiurati decidono di abbandonare l'assassinio di Rafik Hariri el-quattro generali libanesi e nove personalità siriane. Essi illustrano anche il pagamento e la protezione dei testimoni falsi. Ricorda che, dopo questo incontro, quattro generali libanesi che sono stati detenuti arbitrariamente per quattro anni. Israele ha approfittato della decapitazione dei servizi di sicurezza libanesi per attaccare il paese. Sulla base della falsa testimonianza ha fatto il signor Siddiq, la Commissione ha definito la questione seduta presidenti di Siria e Libano, Bashar al-Assad ed Emile Lahoud, mentre gli Stati Uniti hanno minacciato di intervenire militarmente per stop.La trama è crollato quando i servizi segreti siriani hanno dimostrato la futilità della falsa testimonianza.Il Tribunale speciale per il Libano si è finora rifiutato di esaminare "la questione nella causa" (falsi testimoni) e ha rifiutato di consegnare i quattro generali che ingiustamente incarcerati documenti consentirebbero loro di rivoltarsi contro i loro accusatori. Il commissario tedesco Lehman è stato coinvolto nel suo paese come un agente della CIA coinvolti nel programma di rapimento, sequestro e torture in Europa.
 E 'stato formalmente riconosciuto da una delle vittime. Dopo aver vissuto in Francia, Mohammed Zuhair Siddiq era scomparso prima di essere ritrovato negli Emirati Arabi Uniti dove è stato brevemente arrestato per immigrazione clandestina e falsificazione di passaporto. In una conferenza stampa al momento del suo rilascio, ha detto di aver ricevuto un falso passaporto ceco per mano del presidente francese Nicolas Sarkozy.Per diverse settimane, alti funzionari della goccia Tribunale cieco è imminente, ha iniziato a vendere a prezzi alti, i documenti cui hanno accesso.Anche in violazione del segreto istruttorio, l'imputazione è stata presentata a New York la settimana scorsa dal S. U. Dipartimento di Stato di re Abdullah dell'Arabia Saudita, il presidente francese Nicolas Sarkozy e Saad Hariri (l'allora Primo Ministro del Libano), ha detto che la stampa libanese. Era stato programmato per rendere pubblico il Sabato 15, ma è stato posticipato a Lunedi, 17 a causa delle dimissioni del governo libanese. Ministri degli Stati Uniti e degli Esteri francese, Hillary Clinton e Michele Alliot-Marie ha pubblicamente commentato il contenuto dell'atto d'accusa, confermando di aver illegalmente stati informati.

Nessun commento: