involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

giovedì 1 settembre 2011

Tratta femminile in Iraq

scusate se ho tradotto alla meno peggio 
Una ragazza tribale libica, avrà la stessa sorte come le sue sorelle irachene?

Di Rebecca Murray
1 Settembre 2011


Al-Battaween, la strada a luci rosse a Baghdad.
Credito: Rebecca Murray / IPS

BAGHDAD,
27 agosto 2011 (IPS) ~

Rania aveva 16 anni quando dei funzionari la violentarono durante la cacciata di Saddam Hussein nel 1991,  in Iraq sciita a sud. Lei dice.
"I miei fratelli sono stati condannati a morte,
e il prezzo per fermare questo era quello di offrire il mio corpo "
Scacciata per 'vergogna' dalla sua famiglia, Rania scappò a Baghdad e presto cadde  nel giro del quartiere a luci rosse di Baghdad.
Prostituzione e il traffico del sesso sono epidemia in Iraq, dove la violenza dell'occupazione militare e lotte settarie hanno fracassato le istituzioni nazionali, impoverito la popolazione e lacerato famiglie e quartieri.

Oltre 100.000 civili sono stati uccisi e circa 4,4 milioni di iracheni sfollati dal 2003.
Amnesty International afferma:
"Guerre e conflitti, ovunque essi si sono combattute invariabilmente inaugurano disgustosamente un alto livello di violenza contro donne e ragazze."
Rania lavorava sulla sua strada  come vice di un trafficante del sesso, la raccolta di denaro presso i clienti. Lei spiega:
"Se avessi quattro ragazze, e circa 200 clienti al giorno
~ Potrebbe essere di circa 50 clienti per ciascuno di loro ".
I costi di sesso circa 100 dollari a seduta ora, dice Rania.
Molte ragazze vergini vengono venduti per circa 5.000 dollari, e tratta di destinazioni popolari come l'Iraq settentrionale, la Siria e gli Emirati Arabi Uniti. Non-vergini sono circa la metà di quel prezzo.

Le ragazze che scappano per sfuggire alla violenza domestica o matrimoni forzati sono la preda più vulnerabili per gli uomini che lavorano per protettori nelle stazioni di autobus e taxi.
Alcune ragazze sono venduti anche a matrimoni da parte dei parenti della famiglia, solo per essere consegnato a bande di trafficanti.
La maggior parte dei trafficanti dell'Iraq sono prevalentemente il sesso femminile, in esecuzione squallidi bordelli in quartieri come Al-Battaween decrepito quartiere nel centro di Baghdad.
Sei anni fa, un raid da parte delle truppe statunitensi in bordello Rania ha portato la sua carriera nefasto a una brusca fine. Le prostitute sono stati accusati insieme a tutti gli altri per favoreggiamento al terrorismo.
Reclusione cambiato la vita di Rania di. Mentre servito tempo a Baghdad, Al-Kadimiyah di lock-up ~ dove più della metà dei detenuti femminile servire il tempo per la prostituzione ~ gruppo di sostegno di donne locali sua amicizia. Oggi lavora per loro come ricercatore sotto copertura, attingendo i suoi anni di esperienza e collegamenti ad infiltrarsi bordelli in tutto l'Iraq.

Coperte di nero, con il nero, le unghie laccate e braccialetti d'oro, dice Rania,
"Ho a che fare con tutti questi protettori e trafficanti del sesso." Non dire loro che sono un attivista, io gli dico che sono un trafficante sesso. Questo è l'unico modo per me per ottenere informazioni. Se scoprono che sono un attivista ho ucciso ".
In una esperienza straziante, Rania e altre due ragazze hanno visitato una casa di Baghdad Al-Jihad quartiere, dove si svolgevano bambine di 16 a soddisfare esclusivamente le forze armate Usa. Il proprietario del bordello ha detto Rania che un interprete iracheno impiegato dagli americani servito da taxista, il trasporto da e per le ragazze della base Usa all'aeroporto.

Rania collaboratori di nascosto ha preso le foto delle ragazze prigioniere con i loro telefoni cellulari, ma sono stati catturati. "Una ragazza è impazzita", Rania ricorda. "Ci ha accusato di spionaggio. Non so come siamo scappati", esclama. "Abbiamo dovuto scappare a piedi nudi ~!"
 
fonte 


Nessun commento: