involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

mercoledì 17 febbraio 2016

LA CIA IN UCRAINA

Dall'inizio del conflitto in Donbass non un caso può essere che la CIA abbia avuto un ruolo nelle operazioni interne del Ucraina. I piani per questa operazione risalgono a quando la Russia ha iniziato l'organizzazione dei BRICS nel 2009 dice l'ex agente della CIA David Simpson.
Non molto tempo dopo gli Stati Uniti decisero di sostenere una rivoluzione colorata e installare spie corrotte di loro fiducia che già avevano attive all'interno del governo ucraino, Petro Poroshenko è il più importante.
Durante l'Operazione Majdan, la CIA ha coordinato le squadre di cecchini e la sicurezza per le attività degli Stati Uniti nel governo e il collegamento della attività dell'Ucraina con elementi nazisti finanziando il Settore destro e Svoboda. Queste operazioni comportano generalmente persone che operano sotto copertura diplomatica fuori dell'ambasciata americana a Kiev e case sicure con comunicazioni sicure nelle principali città della zona di conflitto.
Esistono anche strutture in case sicure a Donetsk e Lugansk note solo a singoli ufficiali. queste diventerebbero accessibili solo in caso di emergenze locali o durante l'invasione della RPD e RPL da parte delle forze di Kiev. La possibilità di esposizione viene attentamente valutata e un’operazione all'interno della nostra zona sarebbe possibile solo se, ad esempio, un gruppo di ricognitori militari degli Stati Uniti fossero catturati o in relazione alla decisione di eliminare un obiettivo di alto valore
Le tendenze dei moderni servizi speciali degli Stati Uniti continuano a sottolineare l'affinità della CIA per la copertura attraverso aziende. Utilizzando la "sicurezza privata" gruppi come la Blackwater, Academi e ben altre 20 imprese degli Stati Uniti forniscono alla CIA killer "mercenari" per i loro usi. E' quindi più facile avere personale militare attivo degli Stati Uniti e della NATO dentro e fuori queste unità nel teatro delle operazioni nel Donbass.
Alcune operazioni vedono un utilizzo temporaneo di forze americane, parlano di operazioni come l’eliminazione di Mozgovoi o il tentativo di bombardare il leader i della RPD Zacharchenko. Questi killer aziendali forniscono la copertura alla leadership politica USA che vuole una vittoria occidentale nella guerra Donbass.
I numeri degli agenti CIA noti in Ucraina. Si tratta di un numero limitato di funzionari assegnati sotto copertura diplomatica o aziendale. A meno che uno di questi individui lo ammetta sotto interrogatorio, le possibilità di cattura sono abbastanza remote. Tuttavia la cattura o l'eliminazione di mercenari sponsorizzati dalla CIA è un dato di fatto nella nostra zona di guerra.
Centinaia di questi assassini sono davvero qui ora e vengono utilizzati di routine in operazioni di precisione, nell’intercettare le comunicazioni e nelle operazioni di ricognizione. Essi sono a loro volta supportati dai servizi segreti satellitari NSA che intercettano le comunicazioni e dalla logistica della CIA che cercava madre lingua russi già nel 2012, segno che stavano progettando un operazione a lungo termine in Ucraina molto tempo prima del primo colpo sparato a Majdan
Le attrezzature utilizzate da tali forze, in origine, sono di ottima qualità occidentale. Saranno sterili e non ufficialmente dell’esercito USA. Includono cannocchiali da puntamento di alta qualità e ottiche, sistemi d'arma speciali, dispositivi di comunicazione commerciali di alta qualità e uniformi normalmente non indossate dalle forze statunitensi. In situazioni di emergenza sono attivi elicotteri americani al di fuori dell’Ucraina che possono essere chiamati in supporto come è successo nel 2015 con elicotteri Apache in missione all'interno del Donbas
L'uso di questi mercenari è illegale dal punto di vista delle Convenzioni delle Nazioni Unite e del diritto internazionale. Ma gli Stati Uniti si rifiutano di firmare questi trattati proprio come si rifiutano di sottostare alla Corte Internazionale per legittima paura di essere incriminata per crimini di guerra contro i sui leader ed il suo personale. Se queste persone sono sospettate di appartenenza alla CIA, non vengono segnalate a causa della nostra capacità di intercettazione delle comunicazioni.
Ed anche essere consapevoli che queste forze avranno dei micro chip impiantati del loro corpo per controllo. Questi possono essere rimossi tranquillamente nelle zone interne il più rapidamente possibile dato che la loro presenza è spesso un segno che un'operazione più ampia è in atto.

DONi News Agency, David "Dave" Simpson, ex agente operativo CIA negli anni 92-95 a Riga, Lettonia

Nessun commento: