involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

lunedì 22 maggio 2017

domenica 21 maggio 2017

Slovacchia,NO NATO?

La Slovacchia può votare per lasciare la NATO

 

 Un numero crescente di Slovacchi si oppone alla presenza di truppe e basi NATO nel loro paese. Una petizione per ritirare la Slovacchia dalla NATO ha prontamente raccolto 150.000 firme. Se altri 250.000 aggiungeranno i loro nomi alla petizione, la questione della ritiro della Slovacchia dalla NATO andrà ad un referendum ufficiale.

Questo sarebbe un primo storico perché nessun paese ha votato democraticamente per lasciare la NATO nella storia del blocco. L'unica nazione che è uscita in parte dalla NATO è stata la Francia quando il presidente Charles de Gaulle si ritirò dalla Struttura dei comandi militari della NATO nel 1966.
I patrioti slovacchi sono sempre più stanchi della presenza bellicosa della NATO nel loro paese, un paese che non condivide gran parte dell'isteria militante dei suoi vicini, tra cui e in particolare la Polonia.
Molti sono anche stanchi di truppe NATO che causano il caos nel loro paese. Tali persone sono sempre più considerate come visitatori indesiderati.
Il recente aumento della NATO delle truppe e delle attrezzature militari pesanti nell'Europa centrale e orientale è ampiamente visto come un simbolo neo-imperiale del continuo dominio dell'America della geo-politica europea.
Molti individui come i Slovacchia in Slovacchia stanno diventando sempre più vocali nella loro opposizione a tali mosse.



http://theduran.com 

giovedì 18 maggio 2017

LIBERTà E DIGNITà – lo sciopero della fame dei prigionieri palestinesi


LIBERTà E DIGNITà – lo sciopero della fame dei prigionieri palestinesi

Il 17 aprile, Giornata per i Prigionieri Palestinesi, segna anche l’inizio di uno dei più grandi scioperi della fame degli ultimi 20 anni. È guidato dal leader detenuto Marwan Barghouthi e vi hanno aderito più di mille prigionieri che intendono protestare contro la privazione di quei diritti fondamentali che sono loro garantiti dalla legge internazionale. Il Diritto Internazionale Umanitario mira innanzitutto a proteggere coloro che non prendono parte alle ostilità, cioè i civili, e tutti quelli che sono hors de combat come i prigionieri. Invece di garantire questa protezione ai prigionieri palestinesi, Israele li ha presi come obiettivo principale delle sue violazioni e della sua politica di punizioni collettive.



acquaesale.noblogs.org 

attilio folliero: Roma si solidarizza con la Rivoluzione Bolivarina ...

attilio folliero: Roma si solidarizza con la Rivoluzione Bolivarina ...: Attilio Folliero, Caracas 15/05/2017 Il 17 maggio 2017, alle ore 15 il Ministro degli Interni, Angelino Alfano riferisce al Parlamento it...

martedì 16 maggio 2017

Seth Rich aveva contatti con Wikileaks





Seth Rich è stato assassinato a Washington DC il 10 luglio 2016. La persona che ha consegnato il colpo fucilato fatale rimane in grande.
  La polizia ha chiamato l'uccisione di un omicidio che è risultato dopo una tentata rapina. Avrebbe senso se uno dei beni di Rich fosse stato rubato. Nessuno era, non il suo portafoglio né il suo smartphone.
Molti avevano già sospettato che Rich che ha lavorato come direttore dei dati per l'espansione del vice per il Comitato Nazionale Democratico (Partito Democratico) al momento della sua morte, era la fonte delle perdite che alla fine sono state pubblicate da Wikileaks, precisando come il principale challenger democratico di Hillary Clinton Bernie Sanders è stato truffato dalla nomina.
Ora un agente investigativo di omicidio di Washington DC, Rod Wheeler, è venuto in avanti per dichiarare che Rich aveva un contatto di posta elettronica con Wikileaks poco prima del suo omicidio.
Mr Wheeler ha dichiarato,
"La mia ricerca fino a questo punto dimostra che c'è stato un certo grado di scambio di email tra Seth Rich e WikiLeaks.
Credo che le risposte a chi ha ucciso Seth Rich si siede sul suo computer su uno scaffale presso la polizia di DC o con sede FBI ".
 I media sociali hanno pronta reagire alle affermazioni, soprattutto alla luce del fatto che i democratici hanno affermato e continuano a sostenere che le perdite del DNC provenissero da una fonte russa piuttosto che da una fonte interna.
Ciò pone la domanda: era il suo omicidio un atto casuale di violenza o un ucciso premeditato politicamente motivato?

fonte 

mercoledì 10 maggio 2017

mercoledì 3 maggio 2017

Portella delle Ginestre Espugnata e manipolata.di Pietro Ancona

Portella delle Ginestre espugnata dal governismo di sindacati di regime.,Espugnata e manipolata.
Non è stata la sola CGIL a celebrare il 1 Maggio a Portella delle Ginestre dove nel 1947 avvenne una delle prime stragi con le quali il neonato blocco occidentale ammoniva i comunisti e la sinistra sul percorso che avrebbe avuto l'Italia in aperta guerra fredda con il mondo comunista e progressista capeggiato dall'URSS: anche la Cisl e l'UIL sono state della partita.Per la prima volta.
Portella è stata finalmente omologata al governismo della politica sindacale italiana fatta da tre potenti confederazioni governative che da venti anni levano ai lavoratori quello che era stato conquistato dai loro padri o da loro stessi in lotte memorabili che hanno cambiato profondamente i rapporti di classe e politici e fatto dell'Italia una delle più avanzate nazioni del mondo nella difesa dei diritti sociali e politici delle persone.
Ora non è più così.
Non una sola parola autocritica per la terribile legge Fornero sulle pensioni e per la job act che ha privato i lavoratori italiani della copertura dell'art.18. Proprio ieri Matteo Renzi si vantava di questo come a suo tempo Monti si vantò in televisione di avere fatto una radicale riforma riduttiva delle pensioni senza una sola ora di sciopero.Ma aveva riso a lungo con la Camusso in un ristorante di Cernobbio durante l'adunata degli squali del capitalismo.
Le conquiste annullate ed umiliate sono diventate il trofeo di un governo che ha cancellato i diritti dei lavoratori per ingraziarsi un padronato ed una borghesia che non sono quelli di Olivetti ma di un paese con una mortalità sul lavoro tra le più alte del mondo occidentale.
A rimarcare la "reconquista" avvenuta dal padronato sui lavoro i supermercati aperti ieri seppur per mezza giornata come si usa oramai nei festivi. Non è escluso che in futuro restino aperto tutto il giorno.

lunedì 1 maggio 2017

Odessa 2 maggio 2014






L'Occidente rimase in gran parte indifferente mentre i media mainstream occidentali fecero il loro meglio per sminuzzare il massacro.
C'era e ancora una specie di razzismo insopportabile che era inerente alla copertura dell'Occidente del massacro di Odessa. Se gli avvenimenti avvenissero nel mondo arabo e sotto una bandiera ISIS, le cose avrebbero sicuramente avuto più copertura.
Ma perché le vittime erano russe etniche e culturali, le cose sono state interpretate attraverso il prisma di due forme paradossali, ma altrettanto potenti del razzismo.
Da un lato, i cittadini europei e inglesi sono stati razzisti condizionati a credere che le atrocità selvagge avvengano solo in Medio Oriente, in Africa o in Asia. Questo è ovviamente ingiusto e offensivo per la stragrande maggioranza delle persone che amano la pace nei luoghi citati.
Allo stesso tempo, i russi, un gruppo etnico distinto nonostante la loro pelle bianca generalmente, possono ancora essere descritti in modi razzisti infiammatori da parte dell'ovest. Ciò non avviene generalmente agli africani neri, agli ebrei bianchi, agli afroamericani o ai latinoamericani nei media mainstream occidentali. L'unico altro gruppo soggetto alla stessa calunnia dei russi è i serbi, un popolo che è un alleato storico della Russia.


 

attilio folliero: Il Venezuela e il mondo alla rovescia (Pasqualina ...

attilio folliero: Il Venezuela e il mondo alla rovescia (Pasqualina ...: Pasqualina Curcio, 25/04/2017 Articolo originale in spagnolo  15yultimo.com  - Traduzione all'italiano cambiailmondo.org  -  Via Alba...