involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

giovedì 9 maggio 2019

una posizione etica contro le armi di uranio impoverito.

L'uso di munizioni all'uranio impoverito dalle forze della NATO durante la Guerra del Golfo e nei Balcani solleva seri problemi etici.
Poiché l'uranio è l'elemento naturale più pesante sulla terra, può essere utilizzato per carri armati e per rendere più penetranti proiettili e proiettili. Il metallo di uranio brucia con un'intensità feroce - come il magnesio o il sodio - che aumenta il potere penetrante delle munizioni all'uranio.
Ma l'uranio è anche un materiale radioattivo molto longevo, che pone un pericolo perpetuo per la salute umana. Non solo i combattenti, ma le persone innocenti nel futuro migliaia di anni saranno danneggiati dall'esposizione ai residui di uranio lasciati come rifiuti sul campo di battaglia. Come nel caso delle mine terrestri, le armi all'uranio possono continuare a uccidere a lungo dopo che tutte le ostilità sono cessate.
Secondo il Comitato scientifico dell'ONU sugli effetti delle radiazioni atomiche, una regola cardinale nella protezione dalle radiazioni è che TUTTA l'esposizione non necessaria alle radiazioni dovrebbe essere evitata. L'uso di munizioni radioattive viola questo principio per soldati e civili.
Il tipo di uranio usato dai militari è chiamato uranio impoverito . È un prodotto di scarto del processo di arricchimento dell'uranio, utilizzato nella fabbricazione di armi nucleari e combustibile per reattori nucleari. Sebbene l'arricchimento sia enormemente costoso, l'uranio impoverito è considerato a buon mercato dal momento che è un sottoprodotto indesiderato, non avendo un uso civile significativo.
L'uranio non è dannoso al di fuori del corpo - ma nemmeno E-coli. I "raggi alfa" emessi dall'uranio vengono fermati completamente da un foglio di carta o dagli indumenti o dalla pelle di una persona, quindi non vi è alcun rischio di esposizione esterna.
All'interno del corpo, tuttavia, la radiazione alfa è il più potente agente cancerogeno noto alla scienza - venti volte più dannoso dei raggi X o dei raggi gamma. Un gran numero di minatori e lavoratori del radio sono stati uccisi dall'esposizione interna a minuscole quantità di materiali radioattivi che emettono alfa, causando cancro ai polmoni, cancro alle ossa e una varietà di malattie del sangue compresa la leucemia.
Sul campo di battaglia, un po 'dell'uranio viene vaporizzato all'impatto, producendo un fumo radioattivo di metalli pesanti che è facilmente ingerito o inalato. Le particelle respirabili di uranio possono rimanere sospese nell'aria per giorni e possono essere risospese in una leggera brezza.
Non sono stati effettuati studi scientifici sugli effetti a lungo termine sulla salute di esseri umani o animali esposti a tali vapori di uranio metallico. Come nel programma di test atmosferici sulla bomba atomica, gli umani vengono nuovamente usati al posto delle cavie per scoprire quali potrebbero essere gli effetti dannosi.
Sostenere che l'uranio impoverito sia innocuo, senza prove, è irresponsabile. È noto da tempo che l'uranio è una sostanza mortale . Per secoli, uomini che hanno estratto l'argento in Germania e in Boemia sono morti in gran numero da una misteriosa malattia polmonare, successivamente identificata come cancro ai polmoni. Negli anni '30, fu provato che la causa era la radiazione alfa emessa da un gas radioattivo - il radon - che emanava spontaneamente dagli atomi di uranio nel minerale.
Il Canada ha avuto una storia altrettanto triste con l'uranio. I minatori nei Territori del Nord-Ovest, Saskatchewan, Terranova e Ontario hanno vissuto da due a cinque volte la mortalità "normale" dal cancro del polmone - e questo è vero sia per i fumatori che per i non fumatori. L'assassino è la radiazione alfa dai depositi di uranio nel minerale.
Nel 1931, il Ministero delle Miniere canadese avvertì dei minerali contenenti uranio:
"L'ingestione di piccole quantità di polvere radioattiva ... causerà l'accumulo di materiale radioattivo nel corpo, che alla fine potrebbe avere gravi conseguenze."Il cancro del polmone, la necrosi ossea e l'anemia rapida sono possibili malattie a causa della deposizione di sostanze radioattive nel tessuto cellulare o nella struttura ossea del corpo ..."
Il Canada è sempre stato il maggiore esportatore mondiale di uranio. Poiché l'uranio proveniente da tutte le fonti viene miscelato durante l'arricchimento, ogni round di munizioni di uranio contiene una frazione significativa di uranio proveniente dal Canada.
Attualmente, la miniera di uranio più ricca del mondo - Cigar Lake - viene sviluppata nel nord del Saskatchewan. Il minerale è al 70 percento di uranio ed è così radioattivo che potrebbe essere necessario il robot, piuttosto che l'uomo, per estrarlo.
Immaginate che i futuri archeologi scopriranno resti metallici delle armi di uranio della NATO, come punte di frecce lasciate dai cacciatori preistorici. Quelle reliquie di uranio saranno paragonabili nella radioattività al minerale del lago Cigar. Poiché l'uranio diventa PIÙ radioattivo col passare del tempo, a causa della produzione spontanea di sottoprodotti radioattivi inclusi alcuni dei più potenti agenti cancerogeni conosciuti - radon, torio, radio e polonio.
Gli avvocati stanno ora discutendo presso l'ONU che le armi all'uranio sono già illegali, secondo il diritto internazionale esistente, perché sono disumane, dannose per l'ambiente, dannose per i non combattenti e rimangono dannose dopo la cessazione delle ostilità. I canadesi dovrebbero insistere affinché l'uso di tali armi sia vietate

di Gordon Edwards (Ph.D.) e Marc Chénier (B.Sc.) 
della Canadian Coalition for Nuclear Responsibility.


Nessun commento: