involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

venerdì 21 agosto 2015

NELSON MANDELA; "I tuoi nemici non sono nostri nemici"

il rispetto di Mandela Per Gheddafi, Arafat e Castro 

 

L'intervista in questo video è dal 1 ° giugno 1990, quando Nelson Mandela è andato al City College di New York per una riunione del Consiglio. Ciò che ha detto ha scosso il mondo.


 KEN Adleman: Quelli di noi che condividono la vostra lotta per i diritti umani contro l'apartheid sono rimastiti un po 'delusi dai modelli dei diritti umani con cui ti sei incontratoda quando sei stato rilasciato dal carcere. Hai incontrato nel corso degli ultimi sei mesi per tre volte con Yasser Arafat, che tu hai lodato. Hai detto a Gheddafi che ne condividi la visione e  applaudi il suo record dei diritti umani nella sua unità per la libertà e la pace in tutto il mondo; e avete elogiato Fidel Castro come leader dei diritti umani e ha detto che Cuba è stato uno dei paesi che è in testa e spalle sopra tutti gli altri paesi in materia di diritti umani, nonostante il fatto che i documenti delle Nazioni Unite e altrove dimostrano che uno di Cuba dei peggiori. Mi stavo chiedendo, sono questi i vostri modelli di leader dei diritti umani, e in caso affermativo vorresti un Gheddafi o di un Arafat o un Castro di essere un futuro presidente del Sud Africa?

 MANDELA:. Uno degli errori che alcuni analisti politici fanno è quello di pensare i nemici degli USA dovrebbero essere pure i nostri nemici (* standing ovation da parte del pubblico ) Il nostro atteggiamento nei confronti di qualsiasi paese è determinato dall'atteggiamento di quel paese per la nostra lotta. Yasser Arafat, il colonnello Gheddafi [e] Fidel Castro sostengono la nostra lotta fino in fondo. Non vi è alcun motivo per cui dovremmo avere alcuna esitazione circa provenienti loro impegno per i diritti umani, come sono di essere richiesti in Sud Africa ... Non supportano [la lotta anti-apartheid] solo nella retorica; essi stanno mettendo risorse a nostra disposizione per  vincere la lotta. Questa è la posizione.


Nessun commento: