involuzione

involuzione
FIRMA LA PETIZIONE
Poche cose abbiamo imparato dalla storia all'infuori di questa: che le idee si condensano in un sistema di ortodossia, i poteri in una forma gerarchica e che ciò che può ridare vita al corpo sociale irrigidito è soltanto l'alito della libertà, con la quale intendo quella irrequietezza dello spirito, quell'insofferenza dell'ordine stabilito, quell'aborrimento di ogni conformismo che richiede spregiudicatezza mentale ed energia di carattere.
Io sono convinto che se non avessimo imparato dal marxismo a vedere la storia dal punto di vista degli oppressi, guadagnando una nuova immensa prospettiva sul mondo umano, non ci saremmo salvati. O avremmo cercato riparo nell'isola della nostra interiorità o ci saremmo messi al servizio dei vecchi padroni. Ma tra coloro che si sono salvati, solo alcuni hanno tratto in salvo un piccolo bagaglio dove, prima di buttarsi in mare, avevano deposto, per custodirli, i frutti più sani della tradizione intellettuale europea: l'inquietudine della ricerca, il pungolo del dubbio, la volontà del dialogo, lo spirito critico, la misura nel giudicare, lo scrupolo filologico, il senso della complessità delle cose.
Norberto Bobbio

martedì 15 febbraio 2011

Gli Anonimus hannoStuxnet ?


GLI ANONYMOUS PRENDONO POSSESSO DI STUXNET, UNO DEI WORM PIU' PERICOLOSI DI SEMPRE  STRUTTURATO PER COLPIRE RAFFINERIE, INDUSTRIE E PERFINO IMPIANTI DI ARRICCHIMENTO DELL'URANIO

Cos’è Stuxnet? Uno dei più pericolosi worm mai creati, capace di propagarsi via Internet infettando i sistemi Windows. Naturalmente portato per rendere le memorie di massa rimovibili degli ulteriori ed efficacissimi portatori di contagio, Stuxnet tende all’invisibilità per massimizzare la propria portata virale. Praticamente innocuo nei normali sistemi Windows è studiato per attivarsi solo in presenza di un particolare PLC (Programmable Logic Controller) realizzato dalla Siemens. Questo PLC non è altro che un piccolo sistema di controllo integrato in applicazioni industriali che presiede ogni sorta di processo automatizzato. Per questo gli obiettivi di Stuxnet non sono i pc domestici, ma le fabbriche, gli impianti chimici, le raffinerie di petrolio e le centrali nucleari. Questi PLC sono spesso controllati da computer e Stuxnet colpisce là dove trova il software di controllo Siemens SIMATIC WinCC/Step7 e solo questo. Dov’è allora il problema? Il fatto è che la stragrande maggioranza dei grandi impianti industriali ed energetici adotta proprio sistemi Siemens

Nessun commento: